banner Assicurazione Montenero

banner Autolavaggio 1

banner AZ Investimenti 2

Banner-Banca-Prealpi

banner Beyfin Sedico

Banner-Cesare-Pozzo

Banner-Giesse

Banner-Gruppo-Carraro

Banner-Tipografia-DBS

Banner-Villa-Del-Poggio

Banner-Longarone-Fiere

banner Paloma3

Banner-Pizzeria-O-Scugnizzo

banner Sartoria Capponi

Multe via PEC

trasferimento

 

 

 

 

MULTE VIA PEC 

 

Le multe stradali diventano telematiche, da febbraio 2018 saranno inviate via PEC a chi è raggiungibile dall’Amministrazione finanziaria attraverso posta elettronica certificata.

Lo prevede il decreto del Ministero dell’Interno 18 dicembre 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 16 gennaio.

Quando un automobilista commette una violazione al Codice della strada e viene fermato, dovrà fornire il proprio indirizzo di posta elettronica certificata o il domicilio digitale.

Se invece l’infrazione viene rilevata dalla polizia stradale e la multa viene inviata successivamente, l’ufficio che prepara il verbale deve cercare l’indirizzo PEC o il domicilio digitale nei pubblici elenchi a cui ha accesso.

Nei casi in cui l’automobilista non ne abbia fornito ancora nessuno, la multa viene inviata in formato cartaceo, con oneri a carico del destinatario.

Domicilio digitale per multe e atti fiscali. La multa digitale contiene nell’oggetto l’indicazione che si tratta di atto amministrativo relativo ad una sanzione del Codice della strada, mentre in allegato ci sarà la notifica, sottoscritta con atto digitale, che deve contenere: denominazione dell’amministrazione notificatrice, responsabile del procedimento, indirizzo e telefono dell’ufficio presso cui è possibile esercitare il diritto di accesso, indirizzo PEC a cui gli atti o provvedimenti vengono notificati con l’indicazione dell’elenco da cui è stato estratto oppure delle modalità con le quali è stato comunicato dal destinatario, copia analogica del verbale di contestazione, con attestazione di conformità firmata digitalmente, oppure un duplicato o copia informatica del verbale di contestazione con attestazione di conformità all’originale, sempre sottoscritta con firma digitale, ogni altra informazione utile per esercitare il diritto alla difesa.

Gli allegati devono essere trasmessi con formati aperti, standard e documentati.

L’atto si considera spedito nel momento in cui viene generata la ricevuta di accettazione e notificato quando viene generata la ricevuta di consegna del messaggio PEC (che rappresenta piena prova della notificazione).

Fonte: Ministero dell’Interno

 

USARCI VENETO

usarci veneto

 

 

 

Coordinamento Usarci Veneto

 

Il sindacato USARCI diventa più forte, presente e rappresentativo nel Veneto; il 20 novembre 2017 è nato il Coordinamento USARCI VENETO.

 

I Presidenti delle sedi provinciali di USARCI lunedì 20 novembre 2017 hanno deliberato la costituzione del coordinamento USARCI VENETO e nominato Segretario Regionale Franco Roccon, Presidente di Usarci Belluno.

 

Attraverso USARCI VENETO, il sindacato contribuirà anche al lavoro della Consulta del Veneto per l’Autonomia, facendosi portavoce delle migliaia di Agenti e Rappresentanti di Commercio attivi nel Veneto, tutelando la loro professionalità e promuovendo attivamente sul territorio Regionale questa importante categoria economica. 

 

Il neo promosso segretario Roccon, nel ringraziare i colleghi Presidenti, ricorda l’importanza della figura dell’Agente di Commercio nel tessuto economico del Veneto, ribadisce l’importanza dell’esito del referendum e della grande opportunità che si è venuta a creare per la nostra Regione e assicura un forte impegno per accreditare USARCI VENETO presso gli organismi della Regione e presso le altre associazioni di categoria per creare la giusta sinergia di lavoro.  “Per questo - continua Roccon - potremo contare sull’esperienza maturata fin dal 1948 di USARCI che trova le sue origini proprio nel Veneto e che in tutti questi anni ha contribuito con costanza e determinazione a rappresentare l’importante categoria economica degli Agenti di Commercio. Il patrimonio di professionalità ed esperienza che USARCI ha accumulato è un fondamentale ed insostituibile capitale che si intende mettere a disposizione delle forze politiche attualmente impegnate nella impegnativa trattativa con il Governo centrale”.

 

 

 

Vaucher digitalizzazione: un'opportunità anche per gli agenti!

money1

 

 

 

Voucher Digitalizzazione: opportunità per micro e piccole imprese

 

Con DM del 24/10/2017 il Ministero dello Sviluppo Economico, dando seguito al

Decreto Legge n.145/2013, ha previsto l’adozione di interventi per le PMI per  il

finanziamento a fondo perduto per:

 

- l’acquisto di software o hardware (beni nuovi di fabbrica);

 

- servizi che consentano il miglioramento dell’efficienza aziendale e la

  modernizzazione dell’organizzazione del lavoro;

 

- formazione qualificata del personale dipendente e del titolare.

 

Il riconoscimento consiste in un contributo a fondo perduto, pari al 50%

dell’investimento effettuato, per un importo massimo di € 10.000.

 

Il richiedente, munito di firma digitale, potrà compilare la domanda

telematicamente dal 15/01/2018 (sino al 31/01/18) ed inviare la stessa dal

30/01/18 al 9/02/18.

L’acquisto dovrà essere effettuato nei 6 mesi successivi alla richiesta.

Il pagamento dei beni o servizi dovrà avvenire in forma tracciata mediante

bonifico bancario Sepa Credit Transfer riportando la specifica causale “Bene

acquistato ai sensi del decreto MISE 23/09/2017”.

Il voucher ottenuto sul bene o servizio darà comunque diritto a beneficiare del

maxi o iper ammortamento.

Vi riportiamo di seguito la pagina ufficiale del Ministero per ulteriori dettagli:

 http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucherdigitalizzazione

Riteniamo che il contributo previsto possa essere un’ ottima opportunità per gli agenti di commercio.

 

I nostri uffici sono a disposizione per ulteriori chiarimenti, sottolineiamo che al momento non vi è disposizione che la richiesta possa essere presentata attraverso un intermediario pertanto il richiedente dovrà preventivamente fare richiesta di “firma digitale” qualora non ne fosse già in possesso.

 

Contributo Enasarco testi scolastici

icona-news-enasarco

Contributo per acquisto libri scolastici

Che cos’è?

È una prestazione integrativa erogata per contribuire all’acquisto di testi scolastici, per l’anno di frequenza 2017/18.

A chi spetta

Alle famiglie degli agenti con figli in età scolare (scuole secondarie di primo e secondo grado). 

Requisiti

Alla data dell’1/9/2017, è necessario avere i seguenti requisiti:

  • Agenti in attività (all’1/9/2017): avere un conto previdenziale incrementato esclusivamente da contributi obbligatori, con un saldo attivo (al 31/12/16) di almeno 1.879,50 euro e un’anzianità contributiva complessiva di almeno tre anni (di cui 2014, 2015 e 2016 consecutivi, per un totale di 12 trimestri).
  • Pensionati: essere titolare di una pensione diretta Enasarco.

Gli iscritti, in attività e in pensione, devono inoltre avere un reddito familiare complessivo annuo lordo (anno 2015) non superiore a 39.186,42 euro.

Quanto spetta

100 euro per nucleo familiare. Se entrambi i genitori sono iscritti alla Fondazione, o se ci sono più figli studenti, verrà erogato un solo contributo per nucleo familiare.

Come richiedere il contributo

È possibile inviare la richiesta esclusivamente online, attraverso l’area riservata inEnasarco o tramite un istituto di patronato; non sono invece accettate domande presentate con altre modalità, ad esempio con raccomandata o consegnate presso le nostre sedi.

Documentazione

Gli iscritti dovranno allegare la seguente documentazione:

  • copia dell’attestato di iscrizione dello studente;
  • copia del modello ISEE (in cui sia indicato il reddito familiare complessivo annuo lordo del 2015).

Scadenza

Il contributo deve essere richiesto entro il 01/10/17, pena la decadenza del diritto. Le domande inviate oltre tale data o prive della documentazione richiesta non saranno valutate

Leggi tutto...

Eventi Settembre Carraro - Mercedes

Gruppo-Carraro

Settembre, il mese degli eventi.

Settembre è il mese in cui tutto ricomincia: la scuola, la vendemmia e il lavoro.

Noi non ci siamo mai fermati e ti invitiamo a questa serie di eventi e manifestazioni dove saremo presenti.

Eccoli!

IMM 1

I giochi dei bambini non sono giochi,
e bisogna considerarli come le loro azioni più serie.

Abbiamo il piacere di invitare voi e i vostri figli sabato 23 e domenica 24 Settembre presso il nostro showroom di Treviso (viale della Repubblica, 261) per entrare a scoprire il futuro. Il nostro showroom infatti si trasformerà in un laboratorio interattivo dove i bambini potranno risolvere, divertendosi, problemi da "grandi" e diventare soggetti attivi della tecnologia.

 

IMM2

Stai pensando di cambiare auto?
Arriva il week-end dell'usato.
Scopri le auto che hanno più futuro di quanto immagini.

Da Giovedì 21 a Domenica 24 Settembre nella nostra filiale di Nervesa della Battaglia (sede usato) vieni a scoprire assieme a noi l'usato garantito Mercedes-Benz FirstHand. In questi giorni, ci sarà una promozione imperdibile! Il passaggio di proprietà infatti sarà completamente gratuito.

 

 

 

Carraro Concessionaria Ufficiale di Vendita e Assistenza Mercedes-Benz

Leggi tutto...