banner Assicurazione Montenero

banner Autolavaggio 1

banner AZ Investimenti 2

Banner-Banca-Prealpi

banner Beyfin Sedico

Banner-Cesare-Pozzo

Banner-Giesse

Banner-Gruppo-Carraro

Banner-Tipografia-DBS

Banner-Villa-Del-Poggio

Banner-Longarone-Fiere

banner Paloma3

Banner-Pizzeria-O-Scugnizzo

banner Sartoria Capponi

money1

 

 

 

Voucher Digitalizzazione: opportunità per micro e piccole imprese

 

Con DM del 24/10/2017 il Ministero dello Sviluppo Economico, dando seguito al

Decreto Legge n.145/2013, ha previsto l’adozione di interventi per le PMI per  il

finanziamento a fondo perduto per:

 

- l’acquisto di software o hardware (beni nuovi di fabbrica);

 

- servizi che consentano il miglioramento dell’efficienza aziendale e la

  modernizzazione dell’organizzazione del lavoro;

 

- formazione qualificata del personale dipendente e del titolare.

 

Il riconoscimento consiste in un contributo a fondo perduto, pari al 50%

dell’investimento effettuato, per un importo massimo di € 10.000.

 

Il richiedente, munito di firma digitale, potrà compilare la domanda

telematicamente dal 15/01/2018 (sino al 31/01/18) ed inviare la stessa dal

30/01/18 al 9/02/18.

L’acquisto dovrà essere effettuato nei 6 mesi successivi alla richiesta.

Il pagamento dei beni o servizi dovrà avvenire in forma tracciata mediante

bonifico bancario Sepa Credit Transfer riportando la specifica causale “Bene

acquistato ai sensi del decreto MISE 23/09/2017”.

Il voucher ottenuto sul bene o servizio darà comunque diritto a beneficiare del

maxi o iper ammortamento.

Vi riportiamo di seguito la pagina ufficiale del Ministero per ulteriori dettagli:

 http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucherdigitalizzazione

Riteniamo che il contributo previsto possa essere un’ ottima opportunità per gli agenti di commercio.

 

I nostri uffici sono a disposizione per ulteriori chiarimenti, sottolineiamo che al momento non vi è disposizione che la richiesta possa essere presentata attraverso un intermediario pertanto il richiedente dovrà preventivamente fare richiesta di “firma digitale” qualora non ne fosse già in possesso.