banner Assicurazione Montenero

banner Autolavaggio 1

banner AZ Investimenti 2

Banner-Banca-Prealpi

banner Beyfin Sedico

Banner-Cesare-Pozzo

Banner-Giesse

Banner-Gruppo-Carraro

Banner-Tipografia-DBS

Banner-Villa-Del-Poggio

Banner-Longarone-Fiere

banner Paloma3

Banner-Pizzeria-O-Scugnizzo

banner Sartoria Capponi

IMG 5175

 

 

L’Usarci informa che in data 30 luglio 2014 è stato sottoscritto, da tutte le Parti

Sociali, l'A.E.C. settore industriale e della cooperazione, con decorrenza 1 settembre 2014.

All’ultimo momento grazie all’Usarci si è riusciti ad inserire all’art.10 paragrafo II e III il diritto alle indennità di fine rapporto anche per le pensioni anticipate Inps. Riassumiamo di seguito le novità:

  • L'art 2 è stato modificato in maniera favorevole prevedendo anche per le medie variazioni l'assenso da parte dell'agente; ed è stato esteso il periodo temporale in cui le variazioni di lievi entità possano essere considerate come un’unica variazione;
  • E' stata apportata una riduzione dal 20% al 15% del valore della media entità;
  • il patto di prova che nel caso di più mandati consecutivi può essere inserito solo sul primo mandato;
  • Il campionario potrà essere addebitato solo per determinati motivi non dovuti alla normale usura;
  • Il tempo per comunicare l'eventuale rifiuto degli ordini da parte della mandante passa da 60 a 30 giorni;
  • In caso di ritardo nel pagamento delle provvigioni gli interessi per il ritardo sono quelli previsti dal D.Lgs. 231/2002 e successiva modifica D.Lgs. n.192 del 9/11/2012;
  • Inserimento del diritto alle indennità anche per il raggiungimento della pensione vecchiaia e anticipata Inps;
  • La possibilità di sospendere il rapporto di agenzia in caso di gravidanza o di adozione o affidamento è stato esteso a 12 mesi.
  • Prevista la costituzione di commissioni per lo studio di un ente bilaterale degli agenti e rappresentanti e per lo studio di una forma di assistenza sanitaria integrativa;
  • Il calcolo della Indennità meritocratica che, nonostante non rispetti i requisiti previsti dal codice e dalla normativa europea, in taluni casi è notevolmente superiore alla attuale.

  In allegato il testo dell’A.E.C.